La nostra storia

Con i suoi sessanta anni di attività alle spalle, la Fattoria Giambrone racchiude un patrimonio di esperienza tramandato alle nuove generazioni che gestiscono attualmente i diversi settori produttivi.

famiglia-giambrone

La fattoria nasce negli anni ’50 ad opera di Salvatore Giambrone e della moglie Vincenza. Nel 1970 si trasferisce nella sede attuale di Contrada Passo Barbiere, ampliandosi anche con l’apporto delle generazioni successive.

Il nucleo aziendale si trova a Cammarata, piccolo centro montano nel cuore della Sicilia, conosciuto per il suo centro storico di origine araba e per i rinomati prodotti enogastronomici.
Da qui è possibile raggiungere in pochi minuti la riserva naturale Monte Cammarata, l’eremo di Santa Rosalia, il castello Manfredonico di Mussomeli e la Valle dei Templi di Agrigento.

Il caseificio trasforma il latte proveniente dal proprio allevamento di vacche di razza Bruna Italiana, producendo artigianalmente, formaggi a pasta filata quali caciotta, caciocavallo, caciotta affumicata, mozzarella. Formaggi a pasta molle come il Tomello e il Fior di Pepe e inoltre gustosi latticini come ricotta, yogurt e creme di formaggio. Il tutto realizzato con la cura e l’attenzione per la qualità che i consumatori meritano.

Di particolare importanza è anche la coltivazione di alberi da frutto quali pesche, pere, susine, albicocche, mele, arance, olio biologico e dei prodotti dell’orto che variano in base alle stagioni come un tempo.

Nel corso degli anni l’azienda ha sviluppato altre attività complementari a quella puramente agricola affiancando ad essa la fattoria didattica e il farmer’s market. Siamo infatti consapevoli dell’importanza del rapporto diretto tra agricoltore e consumatore finale, del bisogno di genuinità, qualità e tracciabilità fondamentali per una sana alimentazione. La possibilità di poter condividere la cultura contadina, le tradizioni, la conoscenza e i ritmi della campagna con i più piccoli è per noi una missione in cui crediamo tantissimo e un arricchimento per le nuove generazioni che possono approcciarsi alla natura e ai suoi frutti in modo diretto.